Onde

65ec749502fddf5f4ce3f794d0b005d7

ONDE

Ho memorie
Antiche come il tempo
Mi inseguono
Afferrandomi la vita
Mormorano ricordi
Ad un passo dalla follia
Mi perdo
Mi ritrovo
Vago
E a volte
Forse
Ritorno

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

 

Annunci

La notte …

1eab38fc3024ae7ab6c8aabf8879ba7ea6e50f67

La notte è fatta di tante cose. Di sogni, confinati in qualche angolo, liberi finalmente di vivere oltre i cancelli imposti dal dovere e dalla logica. Di inquietudini, vaghe e impalpabili, eppure capaci di strattonarti per svegliarti perché hanno bisogno di compagnia e a star sempre da sole si sono un po’ stancate. Ma la notte è fatta anche di rumori, di assenze, di presenze … e di pensieri …

Buon giorno a questo nuovo giorno … con un caffè …

 

Elisabetta Barbara De Sanctis

 

Mare dentro

© Amandine Van Ray1

Mare dentro, mare dentro
senza peso nel fondo
dove si avvera il sogno
Due volontà fanno avere un desiderio nell’incontro
il tuo sguardo, il mio sguardo
come un eco che ripete senza parole: più dentro, più dentro
Fino al di là del tutto
attraverso il sangue e il midollo
Però sempre mi sveglio
e sempre voglio essere morto
per restare con la mia bocca
sempre preso nella rete dei tuoi capelli

Ramon Sampedro

(Photo: © Amandine Van Ray – All rights reserved)

 

Ho le vene imbrattate di rimpianti

faff8f5d261c81231875df5c43387898

Ho le vene imbrattate di rimpianti
densi e cupi sconfitti dalla malinconia
Non è più sangue.
Non è più vita.
Parole sporche e taglienti
si nascondono non so dove
perché io non le usi
solo per farmi male.
Mi siedo e aspetto.
Confusa e dolente aspetto.
E’ solo notte.
E’ solo freddo.
Tornerà il calore
di uno sguardo
di un sorriso
di una parola solo spenta
di un pensiero
della vita.
Al di là di ogni buia malinconia.
(Elisabetta Barbara De Sanctis – Gennaio 2015 Proprietà intellettuale riservata)

 

Capita. Capitano anche a me …

1e4a165716ca006ef407b742836a8637

Capita.

Capitano anche a me.

Quei giorni assetati di vuoto

dove tutto è spento

e senti freddo dentro

da congelarsi le parole.

Nulla scorre.

Tutto è fermo.

E’ inverno.

E’ sera.

Tornerà … primavera …

(©Elisabetta Barbara De Sanctis – Gennaio 2015 – Proprietà intellettuale riservata)

Ci sono parole, che possono ferirti e tagliarti l’anima…

13893571853788767501

 

Ci sono parole, che possono ferirti e tagliarti l’anima

altre che possono accarezzarti il cuore.

Ci sono silenzi di una intensità che nemmeno una vita intera

altri che sono pieni di gelo e dentro … ci puoi anche morire …

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

Cerco solo il silenzio. Ho bisogno che taccia il mondo.

1239903_726760640672756_1287640528_n

 

Cerco solo il silenzio. Ho bisogno che taccia il mondo. Devo ascoltare ciò che ho dentro.

La tua voce. Il tuo odore. I tuoi pensieri.

Nel silenzio li sento intensi. Sento tutto di te.

Nel silenzio li sento emergere dalle pieghe dell’anima, da quell’angolo appartato in cui sei entrato senza ch’io opponessi nessuna resistenza.

Nel silenzio sento prepotente la tua voglia scivolarmi sulla pelle, mi riveste, penetra nei pori, scava, mi riempie.

Ti cerco. Ti aspetto. Ti voglio.

(Elisabetta Barbara De Sanctis)