Sono qui

tumblr_mm04fbo1eM1sptnddo1_500

SONO QUI

Perché un sorriso
Apre le porte del cielo
Che sia sereno
O pieno di nuvole
Un sorriso è vita
E urla al mondo
Sono qui
E ancora non è finita …

Elisabetta Barbara De Sanctis

 

Annunci

Pray for Nepal

CDdCvyNXIAAnqjb

Non bisogna essere credenti per pregare. Pregare è emettere una vibrazione direttamente dal nostro cuore. Umanamente quello che è accaduto in Nepal è un disastro umanitario di proporzioni immani. Energeticamente è uno sconvolgimento globale. Madre Terra è ferita. Un popolo è ferito. C’è bisogno di aiuti concreti. Ma c’è bisogno anche di vibrazioni: pure, potenti, guaritrici perché non dimentichiamo che la materia senza energia non si muove, è il suono che la plasma.

Elisabetta Barbara De Sanctis

 

Onde

65ec749502fddf5f4ce3f794d0b005d7

ONDE

Ho memorie
Antiche come il tempo
Mi inseguono
Afferrandomi la vita
Mormorano ricordi
Ad un passo dalla follia
Mi perdo
Mi ritrovo
Vago
E a volte
Forse
Ritorno

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

 

Da quell’angolo buio mi osservi …

b7db80d2139302b863faeb3ccdb70979

Da quell’angolo buio mi osservi, vedo il fumo della sigaretta fra le tue dita, la brace segue un movimento ritmico e lento, dal bracciolo della poltrona alle tue labbra, per poi tornare a poggiarsi con noncuranza.

Un movimento che mi ipnotizza e per un attimo dimentico l’imbarazzo e mi lascio catturare dalla fantasia, da quelle labbra che pur nella penombra immagino incurvate in una piega divertita.

Ti piace la mia timidezza. Ti eccita. Ti fa sentire padrone della mia mente prima ancora che del mio corpo, quel corpo su cui sai che tra pochi minuti potrai soddisfare ogni tua più perversa fantasia.

Lo farai perché è ciò che vuoi. Lo farai perché sarò io che te lo chiederò. E tu lo sai.

E’ un gioco che conosci bene. Hai calcolato ogni mossa. Vuoi osservarmi senza che io abbia punti di riferimento e saziarti di ciò che vedi, togliendo a me la luce, privandomi del potere che avrei nel leggere il desiderio nei tuoi occhi.

Un lieve rossore sulle mie guance e già pregusti il tuo piacere. La pelle mi brucia dalla voglia che sento crescere dentro di me. Sento il ritmo del mio cuore impazzito. Il mio ventre si contrae cercandoti, volendoti. Lentamente mi avvicino. Ti tolgo la sigaretta e la spengo con cura. Appoggio le mie mani sul tuo sesso. La tua eccitazione è evidente e un sospiro ti sfugge tra le labbra al mio tocco. Mi chino e inizio a liberare il tuo membro.

Ora sei tu nella luce. Ora sei tu MIO.

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

 

Sei dentro

11074390_1094242237257926_5950001915459956398_n

SEI DENTRO

Ti ho sentito
respirarmi dentro
un umido brivido
intrappolato fra le mie cosce
e ti ho assorbito
regalandomi a te
in rivoli impuri
osceni e silenziosi

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

 

A … TE

A … TE

Eravamo noi

Amiche e sorelle

Rivali inseparabili

Legate dalla stessa pelle

Ma un giorno sei andata via

Senza un saluto

Con il tuo sorriso

E un po’ di trucco

Ed io qui

Ancora ti aspetto

Ti respiro

Ti sento

In ogni alito di vento

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

tumblr_mwk4zgw2fB1r3y12bo1_r1_500

 

 

 

 

Cuore & Arno Elias …

CUORE

Ancora batti

Stupido cuore?

Senti

Vivi

E io per te

Mi consumo

E muoio

(Elisabetta Barbara De Sanctis)