Nella penombra dei propri occhi socchiusi percepiva appena i gesti di lui.

tumblr_n9lej4SsMF1tviqyqo1_500

 

Nella penombra dei propri occhi socchiusi percepiva appena i gesti di lui. Lenti. Misurati. Nulla che lasciasse trapelare il desiderio che pure sapeva lo torturava fin nelle viscere. Un desiderio pari al suo, quello che percepiva concentrato in un punto preciso del ventre. Quello che le bruciava dentro, pronto a corroderla come fosse acido se non l’avesse lasciato scorrere. E finalmente le sentì. Sentì le mani di lui sfilarle prima una scarpa, poi l’altra. Sentì quelle dita risalire lungo le gambe e ad ogni centimetro iniziò a sporgersi impercettibilmente di più sulla sedia. E lì, quando furono su quei centimetri di pelle oltre il nylon, pensò che sarebbe potuta morire in quel momento se non avesse sentito quelle labbra, se non le avesse avute addosso, se non si fossero affrettate a succhiare la vita che iniziava a sentirsi colare fra le cosce …

(Elisabetta Barbara De Sanctis)

Annunci

2 thoughts on “Nella penombra dei propri occhi socchiusi percepiva appena i gesti di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...